Giuseppe Montaldo
Il cambiamento

22 gennaio 2017
Il cambiamento 

 

Il cambiamento può avvenire solo dentro. Non possiamo cambiare ciò che è fuori di noi. Semplicemente è fuori dal nostro controllo.
E cercare di cambiare gli altri è una cosa tanto inutile quanto dannosa
Tanto più grave se cerchiamo di farlo con le persone che ci sono più care.
Farlo con i nostri figli è un vero delitto!
Già li abbiamo caricati di tutti i nostri pesi senza rendercene conto. E se vogliamo cambiarli significa solo che non riusciamo ad accettarli per quelli che sono. E non accade lo stesso con i nostri genitori?
Se vogliamo cambiare qualcosa all’esterno di noi al massimo possiamo cambiare le ruote della nostra auto o un vestito o l’arredamento della casa sempre che il nostro partner sia d’accordo.
Forse vogliamo cambiare gli altri perché non sappiamo accettarli? Vogliamo forse cambiare il mondo solo perché non ci piace? O c’è qualche altro motivo? Perché abbiamo questa pulsione a criticare e giudicare tutto ciò che non ci piace come se la perfezione fosse solo in noi? Certo che abbiamo belle pretese. Vogliamo cambiare il mondo ma non riusciamo a cambiare nemmeno noi stessi. Già. Se riusciamo a cambiare noi stessi cambiamo la nostra percezione del mondo. E non ci sembra poi così brutto! E’ ciò che è! 

“Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo” (Gandhi)
Quindi cos’è il cambiamento? Come possiamo attuarlo?
Nella storia i grandi uomini che hanno cambiato il mondo non lo hanno fatto perché avevano questa pretesa. Semplicemente sono stati talmente capaci di attuare il cambiamento dentro di loro che sono diventati appunto ‘Grandi Uomini’. E molti di questi hanno realizzato vere rivoluzioni che hanno trascinato i popoli.
Qualcuno dirà: ma avevano delle doti particolari. Hai riflettuto su questa affermazione? Cosa stai dicendo realmente a te stesso? Semplicemente questo: “io non valgo!” Ma chi te l’ha detto? I tuoi genitori? Molto probabile. E te l’hanno ripetuto tante di quelle volte che hai finito col crederci. E allora? Bene. Prova a iniziare da questo. O forse la tua mente non crede che tu possa farlo? Perché non provi ad andare oltre la tua mente? Sono sicuro che riuscirai a trovare qualcosa. Ma cosa? Esiste un’infinità di letteratura religiosa, filosofica e scientifica che cerca di spiegarci questo. E, tante volte facendoci credere, ognuna di loro di essere l’unica vera. Sta a voi insegnare alla vostra mente che non esistono né certezze né verità assolute ma solo quelle che sono all’interno di voi seppellite nel vostro profondo e difficili da raggiungere perché ci abbiamo costruito intorno una spessa corazza.
Per concludere potrei affermare che dobbiamo cercare di guardare dentro di noi e per iniziare un vero cambiamento dobbiamo cominciare a perforare la corazza che ci siamo costruiti.
Questo è l’unico possibile cambiamento. E come si fa?
Mi permetto una risposta: con l’amore.
In qualsiasi situazione difficile della vita, quando reagiamo criticando e condannando tutto e tutti quelli che ci stanno attorno, provate a rispondere con l’amore. L’amore trasforma il mondo intorno a voi e soprattutto cambia le vostre percezioni. E il mondo e le persone vicine a voi, ma soprattutto quelle che percepite come nemici (è solo una vostra percezione), non vi sembreranno più tali.
Ma badate bene: amore non significa ‘buonismo’. Non significa farsi mancare di rispetto, farsi sfruttare dagli altri, essere sempre a disposizione di tutti. Questo significa solo non amare se stessi. 

E SE NON AMIAMO NOI STESSI NON POSSIAMO AMARE GLI ALTRI ED IL MONDO COSI’ COM’E’