Il tradimento 4

Imparare ad aprire il Cuore andando verso l'armonia

  • 15-03-2019
  • Giuseppe Montaldo

Possiamo reagire in maniera molto diversa alle emozioni e questo può aiutarci a conoscerci meglio e a superare i nostri limiti.

Per esempio, nel caso in cui veniamo traditi, se questo ci ferisce profondamente, possiamo decidere di reagire a questa ferita in almeno 4 livelli differenti

  1.   livello il più superficiale di tutti. 

a.   Mi fermo al risentimento immediato, 

b.   colpevolizzo il partner

c.   Fuggo dalla relazione

d.   Continuo a rimanere nel risentimento trasformandolo in rancore


Questa è la situazione di una persona che ha la tendenza a tagliare le emozioni; 

quindi difficoltà ad elaborare i lutti; 

questo ci porta a rimanere in uno stato perenne di disagio che può trasformarsi in vittimismo, odio per il mondo e per gli altri in generale; tutto questo può portarci a somatizzare e ad ammalarci.

2.    Il secondo livello: posso cominciare a ragionarci sopra senza fermarmi alla più bassa reazione emotiva. 

Per esempio: se l’ha fatto potrebbe esserci un motivo importante magari legato all’attuale situazione del nostro rapporto. 

3.    Terzo livello: potrei cominciare a farmi qualche domanda (legge di risonanza): qual è la mia parte di responsabilità in quello che è accaduto

4.    Con il quarto livello cerchiamo un senso ancora più profondo soprattutto se certe situazioni della mia vita continuano a ripetersi: per esempio se io vengo sempre tradito il senso più profondo potrebbe essere che la ferita è dentro di me e quindi è opportuno che lasci andare questa ferita. Infatti  forse ci attiriamo certe situazioni affinchè decidiamo, arrivando alla saturazione, di liberarcene. 

Voglio dire che, se una ferita viene ripetutamente toccata, significa che essa è dentro e quindi lo scopo più profondo è che io mi liberi di quella ferita

Rendiamoci conto che, se io riesco ad arrivare un simile livello di elaborazione ottengo diversi risultati:

  1. intanto non colpevolizzo l’altro per quello che mi ha fatto 
  2. È più facile che io ritrovi la pace dentro me stesso 
  3. Quindi riesco a ritrovare l’armonia dentro e fuori di me
  4. Questo non vuol dire che io debba continuare a stare con quel partner. Può darsi che non ci siano più le condizioni. 
  5. Invece, se la relazione è importante, posso pensare di salvarla e di farla evolvere assieme al mio partner 

Quindi mi do la responsabilità di scegliere e, se ci sono le condizioni, di continuare la relazione o interromperla

Ma tutto questo non inficia il ragionamento precedente nella convinzione che tutto quello che ci accade nella vita serve a dargli un senso aumentando la nostra consapevolezza. 

Quando noi diventiamo consapevoli di qualcosa di molto importante per la nostra vita, come un forte imprinting emozionale che continua a condizionarci e del quale, alla fine, riusciamo a liberarci, questa cosa diventa una protezione anche nei confronti di possibili malattie, mentre, se già siamo malati, questo processo ci porta verso la guarigione


Riassumendo:

La guarigione avviene sempre se siamo 

capaci di aprire il Cuore. In questo modo 

ci allineiamo alla freccia dell’armonia.

Conferenze



GIUSEPPE MONTALDO

è ricercatore,
scrittore,
naturopata e ingegnere.
Si occupa principalmente di guarigione emotiva e spirituale.

Gli strumenti di cui si avvale sono:

Vive a Cagliari


Cerca nel sito

Gli ultimi articoli



Iscrizione al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post assieme agli inviti agli eventi.


Social




Cookies policy

Il presente sito Web archivia cookie sul computer dell'utente, che vengono utilizzati per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito e ricordare i comportamenti dell'utente in futuro. I cookie servono a migliorare il sito stesso e offrire un servizio più personalizzato, sia sul sito che tramite altri supporti. Per ulteriori informazioni sui cookie, consultare l'informativa sulla privacy e la cookie policy. Se non si accetta l'utilizzo, non verrà tenuta traccia del comportamento durante la visita, ma verrà utilizzato un unico cookie nel browser per ricordare che si è scelto di non registrare informazioni sulla navigazione.

© Copyright 2018 Giuseppe Montaldo. Tutti i diritti riservati - All rights reserved.

Privacy policy

Cookies policy