Vaccini e dintorni

15 luglio 2017 

Vaccini e microchip

 

 

Riguardo alla intervista rilasciata dal dott. Hamer nell`agosto del 2009 sorgono spontanee alcune semplici domande:
1. Se attravesro i vaccini si vogliono installare dei microchip, mi chiedo, che bisogno c`è di scomodare i vaccini?
2. Stante la dimensione dei microchip non è più semplice installarlo attraverso un intervento chirurgico?
3. O attraverso una semplice flebo?
4. O attraverso i farmaci?
Non conosco la risposta e non so se la tecnologia sia in grado di fare questo ma una nuova interrogazione credo che sorga spontanea:
è vero che con i vaccini, se è vero che attraverso di essi si installano i microchip, si distrugge una intera generazione di bambini rendendoli schiavi a vita ed impedendo la loro espressione spirituale e quindi la libertà? 


14 luglio 2017 

Pietro Perrino, genetista CNR “Non sono state le vaccinazioni di massa a salvarci dalle malattie infettive, ma le condizioni igieniche e l’uso di acqua potabile.”

 

 

Ill.ma Ministra Lorenzin,
sono un Genetista, già ricercatore del CNR, che ora si occupa a pieno tempo di salute.
Sin dagli anni ’70, mi sono interessato di vaccini. Da favorevole sono diventato contrario. Sono stato convertito dalle conoscenze. Sono tante, ma per ragioni di spazio cito le principali..... continua a leggere
 


2 giugno 2017 

IL CONFLITTO CHE NESSUNO VUOLE VEDERE


Fonte
 

Come Big Pharma tiene in ostaggio la scienza, la salute pubblica e il progresso del mondo intero tramite il debito.
Ivan Ingrillì
Associazione La Leva di Archimede

"La maggior parte della letteratura scientifica, forse la metà, potrebbe essere semplicemente falsa. Influenzata da studi con campionature esigue di poca efficacia, analisi esplorative invalide e conflitti di interesse evidenti, che insieme all`ossessione di perseguire mode di dubbia importanza hanno portato la scienza a prendere una direzione oscura." (1) Questa è la recente (Apr 2015) dichiarazione del Dr. Richard Horton (2), direttore del Lancet, una delle riviste scientifiche in campo medico più prestigiose del mondo, fondata nel 1823.........continua a leggere
 


31 maggio 2017 

 

Ordine medici Roma, vigileremo su medicine non convenzionali 

(ADNKronos Salute 30 Mag 2017) 

- L`Ordine dei meedici di Roma vigilerà su omeopatia e medicine non convenzionali. "Quale presidente dell`Ordine dei medici di Roma raccolgo volentieri l`invito del ministro Lorenzin di vigilare sulla serietà dei professionisti, avendo molto apprezzato la saggia posizione che ha assunto in relazione al caso doloroso e tragico del bimbo non adeguatamente curato, per il quale, oltre alla vicinanza, mi permetto anche di chiedere perdono alla famiglia in nome della professione, ove fosse accertato trattarsi di un errore medico". Così Giuseppe Lavra, presidente dell`Ordine provinciale di Roma dei medici-chirurghi e degli odontoiatri, torna sul caso di Francesco, il bambino di 7 anni deceduto dopo un`otite acuta affrontata impropriamente. 

"Occorre tuttavia puntualizzare - afferma Lavra - che nella fattispecie del caso in questione non è giusto generalizzare, accusando indirettamente un`area disciplinare medica, quella della medicina non convenzionale, di non essere legittimata alla professione. Va anche precisato che le medicine non convenzionali, altrimenti denominate complementari, fanno parte integrante e ufficialmente del mondo medico del nostro Paese da oltre un quarto di secolo, sono contemplate nel Codice di deontologia medica e sono riconosciute in tutto il mondo civile. Come può essere messa in discussione la loro legittimità? Vale la pena di ricordare - continua il presidente dell`Ordine romano - che la medicina è una scienza umanistica in costante evoluzione e non è affatto una scienza esatta". 

"Lo scibile medico si caratterizza secondo le conoscenze scientifiche disponibili, come peraltro e ben scritto proprio nel nostro Codice deontologico. Tutte le branche e discipline mediche sono chiamate ad accrescere le conoscenze della medicina - aggiunge Lavra - e ciascun medico deve sentire la responsabilità di esercitare la propria professione nel rispetto e nei limiti delle competenze acquisite, secondo principi di appropriatezza e nel rispetto dell`ordinamento e del precetto deontologico". 

"Il mondo medico, già travagliato per molte ragioni - conclude il presidente dei camici bianchi capitolini, il più numeroso in Italia con i suoi oltre 41 mila iscritti - deve poter agire in serenità e ha bisogno di recuperare una piena armonia nell`ambito interdisciplinare e unità d`intenti, nell`interesse della collettività. In sostanza è giusto che chi sbaglia paghi, il resto può essere maldicenza". 

 

28 maggio 2017 

 

Un film per denunciare i danni prodotti da un farmaco regolarmente approvato dalle autorità francesi.
Alla fine della storia la domanda è: Quanti morti?
La casa farmaceutica aveva portato documentazione scientifica secondo tutti i crismi. Le autorità avevano approvato. La mia domanda è: questa è scienza? Se non fosse stata per il coraggio e la battaglia di questa donna il farmaco avrebbe continuato ad uccidere per chissà quanto tempo.....con il benestare (compiacente, ignorante, interessato?) di chi è preposto a tutelare la salute dei cittadini 

25 maggio 2017 

Ingegneri, medici e verità scientifiche 

 

Oggi una persona, che per caso ha visitato il mio sito, mi ha scritto testualmente: "Un ingegnere che si occupa della salute delle persone...una cosa di una pericolosità pazzesca!!"

Mi ha fatto un enorme piacere. E` vero un ingegnere che si occupa di salute è estremamente pericoloso. Un ingegnere, così come un chimico o un biologo ha gli strumenti per distinguere e discernere ciò che è scientifico da ciò che non lo è. Quindi sono perfettamente d`accordo. Un ingegnere è estremamente pericoloso per l`attuale e mistificante paradigma scientifico.

Louis Pasteur non era medico. E` stato un chimico, biologo e microbiologo. Ed è stato contestato e deriso dalla classe medica dell`epoca. E tanti medici, come Semmelweis, sono stati radiati se non addirittura internati perchè mettevano in discussione il paradigma scientifico dominante. Nè più nè meno di ciò che sta succedendo oggi.

Per capire ciò che l`attuale medicina ufficiale vuole spacciare per scientifico è sufficiente vedere alcuni film (pochi purtroppo ma molto esaurienti) che hanno dimostrato questo.

il primo è il venditore di medicine:

Film `Il venditore di medicine`

L`altro è il più recente 150 milligrammi

Film `150 milligrammi`

A chi crede ancora nella scienza medica questi film potrebbero insegnare molto. E per fortuna non c``e bisogno di essere ingegneri per capire verità così elementari.

I film sono per tutti e ti coinvolgono come un giallo!

Medici eretici

Questo post è anche un omaggio ed un ringraziamento a tutti quei medici che hanno a cura la salute del persone e per fare questo non hanno paura di applicare quella che ormai viene definita `Medicina integrata` perchè integra in un insieme tutte le conoscenze alcune delle quali sperimentate da oltre cinquant`anni ma che la `scienza ufficiale` ancora non contempla:

1. La medicina tradizionale (popoli primitivi e/o antichi)

2. Medicina tradizionale cinese

3. Pnei

4. Omotossicologia

5. Nuova medicina germanica (Hamer)

6. Omeopatia

7. La chimica delle emozioni (studi scientifici di Candace Pert)

8. Medicina olistica o integrata. E’ quella che cominciano a praticare i medici più aperti al cambiamento ed a cogliere le contraddizioni di cui stiamo parlando.

9. Tutte le medicine energetico-emozionali che per qualcuno sono al confine tra la scienza e la metafisica ma che hanno dimostrato a livello fenomenologico - ciò significa che ognuno può

verificarne l’autenticità - il loro funzionamento.

Chi vuole evidenze scientifiche può consultare un`ampia bibliografia qui:

Come conservare la salute e prevenire le malattie

 


24 maggio 2017
Vaccini: un altro medico radiato 

Fonte 

 

L’Ordine dei Medici di Milano ha radiato il dottor Dario Miedico, esponente storico di Medicina Democratica, per le posizioni critiche nei confronti delle attuali politiche di vaccinazioni di massa. E’ il secondo medico radiato perché ha portato dati critici sui vaccini, dopo il dottor Roberto Gava di Treviso. Ci sono altre decine di richieste di provvedimenti nei confronti di altri medici in tutta Italia.
Medio evo da caccia alle streghe
Si radiano persone ragionevoli e competenti perchè non si vuole entrare nella vera discussione sui vaccini.
Ognuno è libero di pensarla come vuole su efficacia e pericolosità, scienza vera e scienza fasulla però un fatto è certo:
La libertà di scelta è sovrana ed anche la libertà ed il diritto-dovere di esprimere le proprie opinioni e di esercitare la patria potestà.
La gente riesce a farsi coinvolgere in guerre di religione - oggi guerre di scienza o pseudoscienza - senza vedere l`aspetto fondamentale: la libertà di tutti da qualunque parte stiano.