Il big-bang e la creazione

Il 21° secolo sarà l’integrazione fra maschie e femminile
Stiamo per ri-tornare androgini?

  • 21-06-2019
  • Giuseppe Montaldo

Il 21° secolo sarà l’integrazione fra maschie e femminile

Stiamo per ri-tornare androgini?

------------------------------

I VIAGGI DEL MATTO

Il big-bang e la creazione

------------------------------

[….] Prima ancora che il tempo stesso avesse inizio, esisteva un’Energia infinita. Tale forza si estendeva senza limiti, riempiendo l’eternità, espandendosi nell'infinito al di là dello spazio e del tempo; il suo infinito piacere era solo dentro di lei.

     L’essenza e la sostanza di questa Energia erano un appagamento infinito, una gioia sconfinata e un’illuminazione senza limiti. L’Energia è fatta di tutte le possibili forme di piacere. Tutto ciò che abbiamo mai desiderato come appagamento personale, pace mentale, assenza di paura, sicurezza totale, sensazioni d’amore, assoluta libertà, saggezza, salute e molto di più. Tutto questo si chiama Luce.

     Questa infinita forza di quiete che pervadeva tutto, questa Luce, aveva un’unica essenza, una sola volontà, quella di: condividere infinitamente; impartire continuamente; dare senza fine; donare eternamente.


     Ma condividere che cosa?

     La risposta è: se stessa.

     Quindi questa energia condivideva eternamente se stessa. Ma il concetto di dare e condividere presuppone che esistano due parti che interagiscano.

     Nel mondo dell’Uno questo non è possibile. Allora cosa successe? L’energia, che possiamo chiamare Dio, creò il principio femminile, il ricevente. In questo modo il problema sembrava risolto. L’Essenza maschile condivideva l’energia, la Luce, con l’Essenza femminile.


     Si creò una fusione fra i due principi; il maschile e il femminile insieme ricrearono l’unità e il principio creatore maschile poteva condividere incondizionatamente la sua infinitezza. Ma qui sorse un altro problema. L’energia femminile si stancò di ricevere soltanto. Anche lei voleva condividere. Ma non poteva farlo con l’energia creatrice, che non aveva il bisogno di ricevere nulla essendo già nella pienezza assoluta.


     Il passo successivo fu quello che venne sempre chiamato ‘la perdita del Paradiso’ in cui vivevano il maschile e il femminile, Adamo ed Eva.


     L’unione fra i due principi si frantumò. Essi si separarono in un’infinità di frammenti. Le loro successive discendenze, perdendo il Paradiso, entrarono nel mondo della separazione. Il momento in cui questo avvenne venne chiamato dai mistici ‘Big Bang’, lo stesso che la scienza ha scoperto migliaia di anni dopo. 

            L’uomo e la donna, da allora, vissero sentimenti di divisione e di solitudine e persero la coscienza di essere una parte dell’Uno, della Energia creatrice, della Luce infinita. [….]”

 

Perchè ri-torneremo androgini?

La difficoltà che molti vivono oggi nelle relazioni ha un senso profondo: 

un bisogno profondo di ritorno all'Unità. 

Ecco perché non ci accontentiamo più di relazioni ‘qualsiasi’


Conferenze



GIUSEPPE MONTALDO

è ricercatore,
scrittore,
naturopata e ingegnere.
Si occupa principalmente di guarigione emotiva e spirituale.

Gli strumenti di cui si avvale sono:

Vive a Cagliari


Cerca nel sito

Gli ultimi articoli



Iscrizione al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post assieme agli inviti agli eventi.


Social




Cookies policy

Il presente sito Web archivia cookie sul computer dell'utente, che vengono utilizzati per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito e ricordare i comportamenti dell'utente in futuro. I cookie servono a migliorare il sito stesso e offrire un servizio più personalizzato, sia sul sito che tramite altri supporti. Per ulteriori informazioni sui cookie, consultare l'informativa sulla privacy e la cookie policy. Se non si accetta l'utilizzo, non verrà tenuta traccia del comportamento durante la visita, ma verrà utilizzato un unico cookie nel browser per ricordare che si è scelto di non registrare informazioni sulla navigazione.

© Copyright 2018 Giuseppe Montaldo. Tutti i diritti riservati - All rights reserved.

Privacy policy

Cookies policy